La bambina e l’atlante

Quand’ero piccola (e molto secchiona) avevo un atlante geografico che, oltre alle mappe, aveva alcune pagine piene di foto di tutto il mondo. Quella che mi piaceva più di tutte era scattata in pieno inverno nel nord della Norvegia, sulla strada che da Tromsø porta a Capo Nord (c’era scritto proprio così, lo ricordo benissimo). C’erano nuvole basse, blu scuro, montagne nere, e le case di un villaggio lungo la costa di un fiordo. Continua a leggere